PRIVACY: Regolamento europeo sulla protezione dei dati. A Maggio 2018 sanzioni per chi non è in regola  PRIVACY: Regolamento europeo sulla protezione dei dati. A Maggio 2018 sanzioni per chi non è in regola

PRIVACY: Regolamento europeo sulla protezione dei dati. A Maggio 2018 sanzioni per chi non è in regola


Il 25 maggio 2018 entrerà ufficialmente in vigore il nuovo Regolamento europeo sulla protezione dei dati (2016/679/UE) che si occupa di ridefinire tutte le normative degli Stati membri in materia di privacy. Essendo un regolamento europeo, come noto, esso non necessita di alcuna forma di recepimento ed è dunque immediatamente applicabile in tutti gli Stati membri.

Segnaliamo che le sanzioni per le imprese che sono considerate non in regola con la normativa possono arrivare fino a 20 milioni di euro o al 4% del fatturato annuo globale.

Per darvi immediatamente conto dell'ambito di applicazione, alleghiamo una importante Guida alle nuove disposizioni e segnaliamo alcune delle più importanti novità introdotte dal Regolamento europeo, rimandando direttamente al sito del Garante Privacy in continua evoluzione:



Fondamenti di liceità del trattamento

Il regolamento conferma che ogni trattamento deve trovare fondamento in un'idonea base giuridica; i fondamenti di liceità del trattamento sono indicati all'art. 6 del RGPD e coincidono, in linea di massima, con quelli previsti attualmente dal Codice  … (continua a leggere)





 


Informativa

I contenuti dell'informativa sono elencati in modo tassativo negli articoli 13(1) e 14(1) del regolamento  … (continua a leggere)

 







Diritti degli interessati (accesso, cancellazione-oblio, limitazione del trattamento, opposizione, portabilità)

Le modalità per l'esercizio di tutti i diritti da parte degli interessati sono stabilite, in via generale, negli artt. 11 e 12 del regolamento … (continua a leggere)









Titolare, responsabile, incaricato del trattamento

Il regolamento definisce caratteristiche soggettive e responsabilità di titolare e responsabile del trattamento negli stessi termini di cui alla direttiva 95/46/CE (e, quindi, al Codice italiano) … (continua a leggere)







 


Approccio basato sul rischio del trattamento e misure di accountability di titolari e responsabili (valutazione di impatto, registro dei trattamenti, misure di sicurezza, violazioni dei dati personali, nomina di un RDP-DPO)

Il regolamento pone con forza l'accento sulla  "responsabilizzazione" (accountability nell'accezione inglese) di titolari e responsabili – ossia, sull'adozione di comportamenti proattivi e tali da dimostrare la concreta adozione di misure finalizzate ad assicurare l'applicazione del regolamento … (continua a leggere)








Trasferimenti internazionali di dati

Il RGPD (si veda Capo V) ha confermato l'approccio attualmente vigente in base alla direttiva 95/46 e al Codice italiano per quanto riguarda i flussi di dati al di fuori dell'Unione europea e dello spazio economico europeo … (continua a leggere)

 






Il nostro Studio rimane a vostra completa disposizione per qualsiasi chiarimento e vi invita a contattarci per informazioni più dettagliate fissando, se del caso, un incontro per definire gli obblighi della vostra attività.



Cerca nel sito

Area riservata

Non ricordi la password?
Non sei registrato?

Contatti

Via Mameli,72
scala C - interno 201/203 PESARO
Tel. 0721.403718
Fax 0721.403719